IL PAPA OSTRUZIONISTA SU MCCARRICK. PADRE JOSEPH FESSIO, SJ: “SIA UN...

Marco Tosatti A un mese esatto (25 agosto – 25 settembre) da quello che il Pontefice regnante continua a chiamare “comunicato”, e che invece andrebbe...

VIGANÒ: IL PAPA SAPEVA DI MCCARRICK. SE TACE, VUOL DIRE CHE...

Marco Tosatti Cari Stilumcurialisti, con un po’ di ritardo vi offro il documento con cui l’arcivescovo Carlo Maria Viganò ribadisce la sua testimonianza del 25...

Il più grande miracolo di Padre Pio

Il più grande miracolo di Padre Pio è tuttora in corso: è accendere la fede e la devozione in piena irreligione e in pieno ateismo. E...

INTERVISTA RILASCIATA DA DON DAVIDE PAGLIARANI AL SERVIZIO INFORMAZIONI DELLA FRATERNITA’...

Mi sono già posto la questione anche quando fui nominato Direttore del seminario de La Reja, dove ero stato preceduto nell’incarico da due vescovi. Diciamo che questa volta la cosa è un po’ più complicata! Mons. Fellay rappresenta una personalità importante nella storia della Fraternità, perché l’ha diretta per un periodo che corrisponde alla metà della sua esistenza.

DISPACCI DALLA CINA. LE PERPLESSITÀ SULL’ACCORDO PECHINO-SANTA SEDE NON VENGONO SOLO...

Marco Tosatti Il M° Aurelio Porfiri è appena tornato da uno dei suoi frequenti viaggi a Hong Kong, e ci offre come di consueto...

Omoeresia e omopraxia. Perchè il Papa non chiama i problemi con...

Qualche giorno orsono, dopo che era stata resa pubblica la lettera del papa ai vescovi sugli abusi in Cile, Stilum Curiae commentava: il papa non vede l’elefante in sagrestia, o non ne parla. L’elefante – e ogni giorno che passa appare pù chiaro – è l’omosessualità nella Chiesa. Le cifre sono evidenti: almeno quattro quinti degli abusi sono di natura omosessuale, praticati da preti omosessuali. Allora perché invece il Pontefice, e con lui tutti i corifanti a scendere, salvo qualche vescovo coraggioso, e i laici, non lo dicono; anzi sembra che vogliano evitare a ogni costo di usare quel termine? E parlano di cose vaghe e generali come clericalismo discernimento e altro bla bla? È una linea, ormai è chiaro; non si tratta di coincidenze. Riflettevano su questi argomenti così poco allegri quando un amico ci ha mandato un articolo molto interessante, firmato da una persona che non conosciamo di persona, ma che ci è stata introdotta proprio da quell’amico. E leggendolo, abbiamo trovato delle possibili risposte. Lo condividiamo con piacere, anche perché è una messe di dati e date precisi, gli uni e le altre, non smentibili. Credo che viviamo tempi veramente molto squallidi e tristi.

Se nel nome del rinnovamento si distrugge la vita contemplativa

Vultum Dei quaerere e Cor Orans: tra ambiguità e incongruenze (secondo di tre articoli) Nel precedente articolo ci siamo occupati del rischio che i monasteri...

SCHÖNBORN TWITTA A FAVORE DELLE DONNE DIACONO, MA CANCELLA IL CINGUETTIO....

Marco Tosatti Il cardinale Christoph Schönborn  di nuovo all’attenzione dei media. Dopo il discusso episodio della benedizione pre-prandiale a una coppia di amici omosessuali, ora...

“Colpo di stato in nome del papa”. I rischi legati al...

Qualche giorno fa Stilum Curiae si è occupato di un incontro che il Pontefice regnante ha avuto con alcuni uomini politici sud-americani, di sinistra, con tema la situazione di Ignazio Lula, l’ex presidente del Brasile condannato per corruzione in due gradi di giudizio nel suo Paese. I contenuti dell’incontro e alcune dichiarazioni del Pontefice sulla “persecuzione” che Lula starebbe subendo sono stati resi noti, e non smentiti, per scritto, da alcuni dei protagonisti.

Il modernismo: radici e conseguenze storiche

Sembra che il termine modernismo sia stato coniato dall’economista cattolico belga Charles Périn nel volume dedicato a Le modernisme dans l’Eglise(1) per indicare, sotto questo nome, un complesso di errori che erano penetrati nella Chiesa con il cattolicesimo liberale di Lamennais

Articoli Recenti

Editoriale del n. 128 Controrivoluzione: OMAGGIO A GIOVANNINO GUARESCHI di Pucci Cipriani

Giovannino Guareschi morì, improvvisamente, il 22 agosto del 1968, nella sua piccola residenza estiva di Cervia. Era nato sessant’anni prima a Fontanelle di Roccabianca (PR) e, con Guareschi, muore uno dei più grandi scrittori italiani, profondamente cattolico e anticomunista, di cui era noto il suo attaccamento alla Monarchia e alla Tradizione

L’arte di Dio Sacri pensieri, profane idee

Di fronte ad un’arte che spesso non sa più parlare a Dio e di Dio, per la prima volta viene proposto un Simposio fra intellettuali ed artisti, capace di rispondere a queste sensibili domande: l’arte contemporanea è ancora in grado di dare Gloria a Dio?

Intervista al prof. Roberto de Mattei sulla crisi della Chiesa

Riportiamo la versione italiana di un’intervista della giornalista Maike Hichson al prof. Roberto de Mattei apparsa sul sito Onepeterfive dell’11 dicembre 2017 (https://onepeterfive.com/interview-roberto-de-mattei-discusses-the-escalating-church-crisis/). MH: Molti cattolici in tutto...

PEZZO GROSSO COMMENTA IL PROF. BORGHESI. GLI RICORDA LA STORIA DI AL CAPONE E...

Marco Tosatti Cari Stilumcuriali, Pezzo Grosso sta rientrando lentamente dalle sue lunghe vacanze, e subito si è trovato immerso nel ViganòGate. Lo ringraziamo per...

L’ABATE FARIA TUONA: SEMBRA LA MAFIA, NON LA SANTA CHIESA DI GESÙ IL CRISTO…

Marco Tosatti L’Abate Faria è rientrato dal suo eremitaggio montano, e ha ripreso contatto con la realtà. Una realtà drammatica, come bene sanno i...
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!