Tafida come Charlie e Alfie. Non uccidetela, l’Italia è pronta ad...

Fonte: NotizieProVita Come Charlie Gard ed Alfie Evans, un nuovo caso scuote l’opinione pubblica britannica e, si spera, la collettività italiana. Si tratta della...

GAY PRIDE RIMINI. PROCESSIONE DI RIPARAZIONE. L’IMBARAZZO DEI VESCOVI, LE DEFORMAZIONI...

Fonte: Marco Tosatti Il 28 luglio prossimo, a Rimini, sfilerà un Gay pride, cioè una manifestazione pubblica di orgoglio omosessuale. Saranno, come di...

Duecentocinquanta firme della Tradizione da inviare all’Onorevole SALVINI

Soldati del Re ha raccolto duecentocinquanta firme di personaggi della Tradizione che verranno inviate all'Onorevole MATTEO SALVINI affinché voglia rivedere la sua posizione riguardo...

Intervista al cardinale Burke: “La vita è sotto attacco, la politica...

Fonte: L'Occidentale Cardinale Raymond Leo Burke, in Francia è di stretta attualità il caso Lambert, disabile condannato a morte per disidratazione e denutrizione....

La Sea Watch e il nostro futuro

Di Alessandro ScipioniFonte: AdHocNews La Sea Watch è un fatto chiaro, ormai semplice e lineare. Non è più una questione umanitaria: è una...

Un consigliere comunale tradizionalista in Toscana

Fonte: Corrispondenza Romana (Intervista a cura di Ascanio Ruschi) A Firenze e nella Toscana la Comunione Tradizionale si è impegnata nelle ultime elezioni Amministrative,...

LA GIPPA e’ INCRIMINABILE? (ci sarà un giudice a Berlino)

Fonte: Maurizio Blondet Esiste un ministro dell’Interno? Perché se esiste, invece di inveire a vuoto – e di fatto rassegnandosi – alla decisione...

Firma la PETIZIONE per fermare i finanziamenti a Radio Radicale

Egregio Senatore Matteo Salvini, i sottoscritti, elettori attuali o potenziali della Lega, si rivolgono a Lei, quale leader del partito che ha suscitato...

RADIO RADICALE – Breve storia di quanto l’avete pagata, contribuenti.

Tratto da: Maurizio Blondet Bastava ascoltare le  centinaia di voci  di potenti che, a richiesta di Radio Radicale,   si...

Caso Lambert, intervista al neurologo dr. Byrne

tratto da: renovatio21 Recentemente la Francia è stata al centro di un grande interesse mediatico internazionale a seguito della...

Articoli Recenti

I Martiri di Napoli

Se a Napoli il Quartiere della Ferrovia è un quartiere divenuto ormai “terra musulmana”, come abbiamo ampiamente documentato, non mancano, nella città, i ricordi – ahimè annebbiati – di quello che fu un vero e proprio combattimento, una resistenza tenace e convinta contro la Mezzaluna islamica. Da piazza Garibaldi dunque (ribattezzata “Piazza dell’Islam”) arriviamo, a piedi, sotto un sole di luglio che ti brucia, fino a Porta Capuana e alla chiesa di Santa Caterina a Formiello (dal latino formis = condotto) in quanto nei pressi di Porta Capuana penetrava in città l’antico acquedotto della Bolla. Nel 1492 Alfonso II d’Aragona, Duca di Calabria, fece traslare in questa chiesa dedicata a Santa Caterina d’Alessandria, parte dei resti degli Ottocento Martiri di Otranto uccisi dai turchi, in quella città, nel 1480, per non aver rinnegato la propria fede.

Don Milani, un cattivo maestro

È cominciato in anticipo e in modo imbarazzante il ricordo di don Lorenzo Milani, il mistico parroco della Barbiana, a cinquant’anni dalla sua morte.

Dieci anni di illusioni. Storia del 68

In Italia furono i cattolici i primi a guidare la rivolta. Cattolici i primi due atenei occupati nell'anno accademico '67 - 68: a Trento e a Milano. Cattolici, o perlomeno di formazione cattolica, tutti i primi leader della contestazione: Renato Curcio, Marco Boato, Mauro Rostagno, Nello Casalini (entrato poi nell'ordine dei Frati Minori), Francesco Schianchi, Luciano Pero. Lo stesso Mario Capanna: scrivono Primo Moroni e Nanni Balestrini che nel '67 Capanna preparò «un trattato di 70 cartelle per convincere la propria ragazza che i rapporti sessuali prematrimoniali sono compatibili con l'insegnamento di san Tommaso d'Aquino». E ancora, cattoliche le origini di «Lavoro Politico», rivista nata nel '62 a Verona su iniziativa di Walter Peruzzi e punto di riferimento per il movimento trentino.

OSI MONSIGNORE! UN APPELLO A VINCERE IL SILENZIO. C’È FUOCO NELLA CHIESA.

Un appello della Fondazione Lepanto Osi, Monsignore! Venticinque anni dopo… Venticinque anni fa, l’8 febbraio del 1994, il Parlamento Europeo votò una risoluzione che invitava gli Stati...
«Prima gli italiani!»

«Prima gli italiani!»

L’attuale Governo e, in particolare, la Lega di Matteo Salvini vanno sempre più caratterizzando la loro immagine con il motto: «Prima gli italiani!». E...
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!