In una cascina di campagna due bovi portano il carro nel deposito, alcune mosche si fermano sulle corna dei bovi: il contadino stacca i bovi dal carro una volta entrato nel capannone, e le mosche si guardano soddisfatte esclamando : “Vedete, abbiamo portato il carro in deposito”.

Ecco nel dare il nostro appoggia ad alcuni candidati, non solo toscani, in questa competizione elettorale, non vorremmo che qualcuno, ironicamente, ci paragonasse proprio alle “mosche cocchiere”. La Comunione Tradizionale indicando i nomi per cui votare, innanzi tutto, ha voluto dare dare ai candidati una dimostrazione di amicizia, di stima e di affetto, oltre a un modestissimo aiuto a quelle persone che danno affidamento per serietà e per fedeltà ai valori della cultura cristiana dell’Occidente : difesa della vita dal concepimento alla morte naturale, difesa della famiglia naturale uomo – donna, difesa dei confini dall’immigrazionismo  voluto dai nuovi “mercanti di schiavi”, sicurezza del territorio, guerra contro la globalizzazione selvaggia e  lo strapotere dei “poteri forti” e della casta dell’Europa delle banche, lotta al liberismo e attenzione ai “nuovi poveri”, in particolare agli anziani e ai malati, sempre più numerosi in questa società materialistica.

Abbiamo raccomandato il voto per due partiti : Lega e Fratelli d’Italia, nonostante i nostri dubbi riassunti in questo articolo di Ascanio Ruschi : “Ancora piccole riflessioni sulle prossime elezioni”” (CLICCA QUI) e abbiamo scelto quelle personeche, ci sembrava, avessero i requisiti richiesti, fermo restando che, in quelle liste, ce n’erano tantissimi altri degni di attenzione e sostegno…ci siamo affidati alla nostra conoscenza del soggetto e, soprattutto, al nostro intuito e abbiamo scelto.

Per le Europee abbiamo segnalato Matteo Salvini (per un riconoscimento dovuto al “Capitano” che ha portato la Lega alla ribalta come primo partito italiano e ha ricordato, pubblicamente, quei principi cristiani e quei simboli che, altrove, non vengono più ricordati e, anzi…sviliti)  quindi Susanna Ceccardi, l’ottimo sindaco Sindaco di Cascina e, con lei, il nostro Jacopo Alberti, Consigliere Regionale e Portavoce dell’Opposizione alla Regione Toscana, il quale, con gesto generoso, com’è nel carattere della persona, ha voluto rispondere all’appello dei dirigenti e portare il suo apporto di voti e di notorietà alla Lega con la sua candidatura alle Europee. E c’è riuscito.

Nonostante la signora Federica Picchi (candidata alle europee per Fratelli d’Italia) non ce ne avesse fatta richiesta, l’abbiamo inserita tra i “candidati” da noi prescelti, in  quanto portata sugli scudi dai Movimenti “pro life”…anche se – e mi prendo la responsabilità di quel che dico – in questi ultimi 10 anni non ha mai partecipato alla più grande manifestazione “pro life” italiana : la Marcia per la Vita che, annualmente, si tiene a Roma nel mese di maggio con migliaia e migliaia di partecipanti…e questo dopo anni e anni di colpevole “letargo” del Movimento per la Vita come ampiamente documentato in un libro di Francesco Agnoli: “Storia del Movimento per la Vita, fra eroismi e cedimenti” (Ed. Fede e Cultura – Verona). Mi correggo: quest’anno Federica Picchi si è convinta a partecipare (“La Marcia per la Vita” è inutile, non porta frutti” diceva gli anni precedenti) e l’abbiamo notata noi, durante tutto il percorso, intenta a distribuire, a mezzo mondo, “santini”  che propagandavano la sua candidatura.

La Signora Picchi , dopo che avevamo segnalato con foto il suo nome, ci ha messo – bontà sua – in una chat…poi, si vede, che ci ha ripensato ci ha mandato un perentorio messaggio di cambiare la foto dal “santino” mandandocene lei una, in cui appare “lieta e superba”, come la Bettina di manzoniana memoria, in primo piano…abbiamo lasciato l’altra  e lei, sdegnosamente, ci ha tolto dalla chat senza se e senza ma… e noi, nonostante la villania, non Le abbiamo tolto il nostro appoggio…peccato però che l’appoggio gliel’abbiano tolto gli elettori…sarà per la prossima volta!

Al Comune di Firenze dove ci siamo battuti per il candidato sindaco del centrodestra Ubaldo Bocci non potevamo che appoggiare, nella lista di FdI, il nostro caro e giovane amico e sodale di tante battaglie Giovanni Gandolfo : ha avuto un successo personale ed è stato il primo dei non eletti (eletto un solo consigliere : Alessandro Draghi). Non ce l’ha fatta a prendere consiglieri la Lista Civica Firenze Bocci Sindaco nonostante il successo personale di Eleonora Tanturli e Jacopo Grassi. Nella Lista della Lega abbiamo “appoggiato” un entusiasmante personaggio: il Professor Marco Sabbioneti che così si è presentato a noi : “Ringrazio di cuore per essere stato inserito in questo gruppo/chat di cui condivido tutto.Da Docente Universitario mi sforzo da tempo di rendere testimonianza con la vita e con le opere, per quanto posso e secondo i talenti che mi sono stati donati, in un ambiente certamente non favorevole. Sono il contrario dello zoon politikon di cui parlava Aristotele , ma credo che si debba far violenza alle proprie inclinazioni e alle proprie idiosincrasie caratteriali, non sempre commendevoli, per portare avanti principi e valori che non sono di questo mondo ma che in questo mondo dovrebbero già trovare adesso cittadinanza . Per questo mi sono avvicinato alla Lega di Salvini , e sono adesso candidato al consiglio comunale. Mi chiamo Marco Sabbioneti, insegno Storia del Diritto Medievale e Moderno e Diritto Romano presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche di Firenze”Io ed Ascanio lo abbiamo incontrato a Firenze : un personaggio che, alla sua grande cultura e alle doti di umana simpatia, unisce una fede sincera e cristallina e una grande dose di coraggio che gli consente di “mettersi in luce” e di esporsi, come cattolico e leghista, nell’ambiente Universitario Fiorentino. Con la sua presentazione ha dato a tutti una grande lezione di etica e vogliamo sperare che gli amici della Lega vorranno fare tesoro della consulenza di questo straordinario personaggio. Il professor Marco Sabbioneti, estraneo all’ambiente partitico, anche per indole personale, ha preso un pugno di voti ma è stato la scoperta di queste elezioni…vorremmo averlo come collaboratore e membro del Comitato Scientifico di “Controrivoluzione” e oratore nell’annuale Convegno della Tradizione della “Fedelissima” Civitella del Tronto. Con lui, come con Lorenzo Gasperini, fin dal primo momento, c’è stato un “unum sentire” e un’amicizia vera. Vi faremo sapere.

Lorenzo Gasperinil giovanissimo “filosofo” laureato alla Cattolica, il nostro “baluardo”, il politico intelligente,disinteressato e navigato, ha guidato intrepidamente le truppe cattoleghiste a Cecina dove è stato riconfermato Capo Gruppo con qualcosa come settecento preferenze…non è riuscito a strappare il Comune alle sinistre ma c’è andato vicino: Lorenzo ha ottenuto, oltre all ‘appoggio entusiastico degli amici – noi per primi – il rispetto degli avversari…lo appoggeremo prossimamente alle regionali e, proprio in Regione Toscana, ci rappresenterà insieme a tutti gli altri consiglieri della Lega: mi sia concesso qui di ricordare ancora Jacopo Alberti, Marco Casucci, intrepido cattolico, e la signora Bartolini, montecatinese, conosciuta grazie al nostro Manlio Tonfoni, oggi affermato Avvocato, il non dimenticato Presidente del Fuan Camerinense (nei primi anni del 2000 – tempus fugit – fui invitato più volte, da lui, a parlare in quell’Ateneo) esponente del Cattolicesimo Tradizionale  assai noto e apprezzato…specie tra il pubblico universitario femminile.

DIAMO IL VIA ALLA BATTAGLIA CONTRO IL CATTOCOMUNISMO E LA PIOVRA DEL MONDIALISMO - MASSONICO

A Montaione è passato, con la Lista di centrodestra “Montaione nel Cuore” Leonardo Rossi, da sempre in prima fila nella difesa dei principi “non negoziabili” : “Sono orgoglioso e onorato di guidare il gruppo di opposizione Montaione nel cuore – mi scrive Leonardo – e di continuare la battaglia in difesa della vita. La spilla che vedi nella mia foto è quella che del Movimento Internazionale pro life che tu mi regalasti a Roma, alla Marcia per la Vita”A Vinci si presentava come candidato sindaco Alessandro Scipioni  al quale va ora il nostro ringraziamento sincero  per tutto ciò che ha fatto, con intelligenza e generosità, nella provincia di Firenze per le liste della Lega e per le coalizioni. Nella lista di Scipioni abbiamo appoggiato un giovanissimo candidato Niccolò Nardi : da ora in poi Niccolò farà parte della compagine della Comunione Tradizionale.

DIAMO IL VIA ALLA BATTAGLIA CONTRO IL CATTOCOMUNISMO E LA PIOVRA DEL MONDIALISMO - MASSONICO

A Certaldo dove era candidato sindaco Damiano Baldini si è fatto onore il nostro candidato Stefano Giannoni. A Bergamo è stato eletto in Consiglio Comunale il nostro collaboratore e amico carissimo Filippo Bianchi, che si è presentato con tre chiari punti di programma : Difesa della famiglia naturale – Diritto alla Vita – No all’indottrinamento “gender”. Filippo Bianchi cura anche un interessante blog ilsessantottodellachiesa.it.A Filippo le nostre più vive felicitazioni.

DIAMO IL VIA ALLA BATTAGLIA CONTRO IL CATTOCOMUNISMO E LA PIOVRA DEL MONDIALISMO - MASSONICO

A Borgo San Lorenzo è stato eletto , primo fra tutti per preferenze, il giovanissimo Francesco Atria, Paracadutista d’Assalto nel Battaglione Col Moschin dal 2015 al 2018  che scrive “Mi onoro di essere cattolico e di appartenere alla Comunione Tradizionale, e in in caso di elezione (ora, eletto, caro Francesco ti vogliamo vedere all’opera! n.p.c), mi impegno a difendere la sicurezza della persona e della casa e a difendere sempre la vita dal concepimento alla morte naturale, aiutando la famiglia e a contrastare l’indottrinamento “gender”  (…) mi fa piacere annunziarvi che, dopo lo splendido comizio a Milano  di Matteo Salvini da ora in poi il motto del nostro “Capitano” sarà anche il mio motto :“Affido il mio Paese e la mia vita al Cuore Immacolato di Maria!” 

DIAMO IL VIA ALLA BATTAGLIA CONTRO IL CATTOCOMUNISMO E LA PIOVRA DEL MONDIALISMO - MASSONICO

Per finire una annotazione personale : Borgo San Lorenzo è il paese dove sono nato e dove ho vissuto e dove vivo tuttavia. A vent’anni, nel 1970, fui eletto (con il massimo delle preferenze) consigliere comunale nelle liste della DC con l’insolita dizione: Pucci Cipriani – Indipendente Monarchico…feci i miei cinque anni di battaglie e dichiarai chiusa la mia esperienza politica…salvo, ogni volta, farmi prendere dalla passione e impegnarmi, con la Comunione Tradizionale – nelle varie elezioni – in favore di partiti (anche se, sia chiaro, i partiti sono figli della Rivoluzione e come c’è un Giacobinismo di sinistra c’è pure un Giacobinismo di destra) che contrastassero l’egemonia delle sinistre e del liberismo, scegliendo quelle persone che avessero a cuore i “principi etici non negoziabili” come li ha definiti il Santo Padre, Benedetto XVI. Anche quest’anno, nonostante i generosi e gentilissimi inviti dei dirigenti della Lega (Matteo Gozzi – a cui deve andare la riconoscenza e l’affetto di tutti per l’immana e lavoro svolto – Alessandro Scipioni, BrunoNigro e Alfredo Goti ) di presentarmi alle elezioni con la Lega ho rinunziato…facendo largo ai giovani. La Lega si è presentata in coalizione con la lista “Cambiamo Insieme”, Fratelli d’Italia, Popolo della Famiglia e UDC con il Dr. LucaMargheri (al quale sono legato, oltre che da antica amicizia, da stretti vincoli di parentela) candidato a Sindaco. E’ stata un’esperienza molto bella combattere il potere sclerotico che da oltre settantacinque anni (s)governa  (dal vecchio PCI all’attuale “brodetto” del PD) il mio paese e, per me, una gioia vedere l’attuale amministrazione costretta al ballottaggio dalle forze di centrodestra che sono arrivate – per la prima volta in questa zona rossa – a prendere il 37%.

Soddisfazione anche nel vedere eletti in comune, oltre a Luca Margheri, anche i due giovani leghisti Francesco Atria e Claudio Ticci. Son certo che dimenticherò qualcuno ( e me ne scuso) ma vorrei ricordare qui oltre alle persone citate sopra : Nadia Livtinenco, Paola Floris, Tiziana Potini, Donatella Guidotti, Virgilia Bracaloni,Samanta Latona, Roberto Innocenti, Paolo Superbi, Fabio Ceseri, Leonardo Vigiani, Bedeschi, Lucio ….tutte persone che stanno lì a dimostrare che c’è ancora chi si batte per i principi e non per le poltrone, gente che – davvero – ti fa ben sperare, in un momento particolarmente tragico per la nostra Patria e per l’Europa, quella che, una volta, con i Papi “tosti”, veniva chiamata la Cristianità.

Sempre, per Borgo San Lorenzo, un ringraziamento, di cuore, all’amico prof. Giovanni Pallanti, ex Vicesindaco di Firenze lapiriano, biografo del Cardinal Piovanelli con il quale tante volte ci siamo “scannati” ma con il quale, in tante occasioni, ci ritroviamo insieme…facendo tremare molti.

Sono stato oggetto di linciaggi veri e propri da parte cattocomunista in versione dorotea (ben sapendo che quel catto è qualcosa in più) ai quali ho risposto (cadendo nella trappola e dando importanza a gente che andrebbe considerata per quello che è) e i quali (ne stia certo il moscio e farisaico “Cazzerellino” , “battello senza vapore” borghigiano  ) hanno con i loro attacchi aggiunto una “Croce” al mio medagliere di cui vado orgogliosissimo!

PUCCI CIPRIANI