Torno finalmente a scrivere (anzi a ri-scrivere) dopo un anno e mezzo di “semiriposo”: motivi gravi di salute non mi avevano consentito di riprendere il tran-tran giornaliero; e alla malattia (anzi alle malattie) si aggiunse lo scorso marzo la “Dittatura sanitaria” del Governo Conte che, adesso, continua a far strame di questa povera Italia con l’uomo delle banche (un tempo si sarebbe chiamato “strozzino”) , l’uomo che affamò la Grecia, l’uomo della svendita dei nostro “gioielli” nazionali, l’uomo dell’euro e dei poteri forti.Draghi è arrivato al potere con un’ammucchiata generale (“piatto ricco mi ci ficco”) insomma un governo, come si diceva una volta, “ciellenista”, tutti insieme appassionatamente, dalla Lega ai comunisti del PD, passando per i grillini e a quel che rimane della carcassa di Forza Italia …resta fuori Fratelli d’Italia (FdI) ma, tranquilli, la Meloni ha promesso un’opposizione “non preconcetta”, morbida, “costituzionale”…insomma, per dirla in breve : can che abbaia non morde.

***********************************

Nel rapporto del G30 vengono dettate le linee ai governi per plasmare le linee politiche e la gestione economica post pandemica (quando, naturalmente, decideranno di farla finire): innanzi tutto verranno salvate le banche mettendole subito al riparo di eventuali insolvenze delle aziende o dei singoli cittadini. Questo farà Draghi che oggi si trova a capo del Governo italiano. Come già aveva preannunziato il Senatore “a vita” Monti, i prestiti e gli aiuti non potranno essere dati a tutti, ma bisogna aiutare solo quelle aziende che loro (i banchieri, i “poteri forti”) riterranno essere strategiche per il dopo pandemia.Molte aziende vengono chiamate da Lor Signori “aziende zombi” perché hanno già deciso che sono destinate a chiudere, a morire. Ma questi farabutti non dicono che sono destinate a morire per colpa del governo, perché sono state chiuse per mesi e, poi, costrette ad aprire e chiudere, a comando, con regole assurde. Ecco la loro “distruzione creativa” come la chiamano.

*******************************

S. E. Rev.ma l’arcivescovo Mons. Carlo Maria Viganò, già Nunzio Apostolico negli USA, considera il Covid 19, un “piano diabolico” dell’elite globale. “Nessuno  – scrive l’illustre Prelato – avrebbe mai pensato che in tutte le città, cittadini sarebbero stati arrestati, semplicemente per camminare er strada , per respirare, per voler tenere le loro attività aperte, per voler andare in chiesa, la domenica. Questo adesso sta accadendo nel mondo,anche in Italia (…) le disastrose conseguenze psicologiche di questa operazione – prosegue  l’arcivescovo – sono ormai note, a cominciare con i suicidi di disperati imprenditori e dei nostri figli, distanziati dagli amici e compagni di classe, a cui viene detto di seguire le lezioni davanti a un computer( …)Secondo Mons. Viganò questi personaggi vogliono cancellare completamente  l’esistenza  di un certo mondo con l’imposizione (lo abbiamo visto e purtroppo lo stiamo vivendo sulla nostra pelle n.p.c) di misure liberticide per cui sono da prevedere: “ulteriori lockdown, ufficialmente giustificati da una presunta seconda e terza ondata della pandemia per cui (si) sa bene quali mezzi siano stati dispiegati per seminare il panico e legittimare draconiane limitazioni delle libertà individuali, provocando ad arte una crisi economica mondiale (con)…l’adesione al rogramma di vaccinazione contro il Covid 19 promosso da Bill Gates con la collaborazione dei gruppi farmaceutici”. Ma l’arcivescovo Mons. Viganò non chiude alla speranza : ” (ma) il grande Reset è destinato a fallire perché chi lo ha pianificato non comprende che ci sono ancora persone pronte a scendere in strada per difendere i propri diritti, per proteggere i loro cari e per dare un futuro ai loro figli e nipoti”.Vorrei anch’io avere la speranza di questo grande vescovo…

********************************

Mi giunge in questo momento un messaggio da un mio caro amico che, a prima visto, avevo considerato addirittura beneaugurante, vista la foto della pancia di una mamma con sopra un fiocco rosa…poi apro e leggo il titolo dell’articolo : “Test prenatale sul dna in Piemonte sarà gratuito. Grimaldi e Zambaia : “Una scelta di avanguardia” La Regione approva la proposta grazie alla convergenza  tra il capogruppo di LUV e la consigliera leghista: “Una decisione nel segno della giustizia sociale e dell’attenzione nei confronti della medicina in genere.”Per chi non l’avesse capito la Regione Piemonte (grazie alla convergenza tra Luv e Lega) approva la legge per eliminare i disabili e i down nel grembo materno. Insomma siamo all’eugenetica nazista (anche con il placet della Lega e il silenzio assordante della Chiesa). Non c’è che dire la Regione Piemonte (di centrodestra) ha il futuro nel passato..ovvero nel razzismo biologico e nell’eugenetica. Ma ne riparlerò. Ho ancora l’amaro in bocca per questa tristissima notizia quando me ne giunge un’altra (leggere subito cliccando qui l’articolo di Stefano Fontana : “Governo perle pari opportunità contro la famiglia” preso da La Nuova Bussola quotidiana)..e anche questa agghiacciante, tristissima. Insomma le Pari opportunità si mangiano la famiglia. L’assegno per il figlio andrà anche ai bambini delle coppie gay (con il beneplacito del senatore leghista Pillon)Non commento la cosa e taccio sul personaggio. Ma statene certi anche su questo schifo e su questo immondo tradimento non starò in silenzio.

PUCCI CIPRIANI

Photo Title Buy
La memoria negata. Appunti per una storia della tradizione cattolica in Italia Vai ad Amazon
1968 (Collana Storica Vol. 11) Vai ad Amazon
Dal natìo borgo selvaggio. Quando ancora c'era la fede e si pregava in latino Vai ad Amazon