Nessun Articolo da visualizzare

Articoli Recenti

IL CASO VIGANÒ. IL LIBRO DI ALDO MARIA VALLI SUL PIÙ GRANDE SCANDALO DELLA...

Cari amici di Stilum Curiae, oggi vi proponiamo un libro, scritto dal collega Aldo Maria Valli per i tipi di Fede e Cultura, e che potete trovare cliccando su queste parole.È la storia, così come l’ha vissuta Aldo Maria, della pubblicazione della testimonianza dell’arcivescovo Viganò, di cui abbiamo parlato a lungo; e che, stante il silenzio pervicace del Pontefice e delle altre persone direttamente coinvolte continuerà a pesare sulla credibilità di questo pontificato, e sulla reale volontà di affrontare il malcostume nella Chiesa, e i suoi risvolti sessuali, cioè gli abusi e il clima di complicità e coperture che li rendono possibili e li alimentano.

21 settembre Socci al palazzo della regione

Recensione: A. Socci, "TRADITI, SOTTOMESSI, INVASI" di Luca Ferruzzi Berlusconi: “La crisi è alle spalle”(“La Repubblica”, 28 giugno 2010);Monti: “La crisi è passata, ora possiamo rilassarci” (“Il...

Dieci anni di illusioni. Storia del 68

In Italia furono i cattolici i primi a guidare la rivolta. Cattolici i primi due atenei occupati nell'anno accademico '67 - 68: a Trento e a Milano. Cattolici, o perlomeno di formazione cattolica, tutti i primi leader della contestazione: Renato Curcio, Marco Boato, Mauro Rostagno, Nello Casalini (entrato poi nell'ordine dei Frati Minori), Francesco Schianchi, Luciano Pero. Lo stesso Mario Capanna: scrivono Primo Moroni e Nanni Balestrini che nel '67 Capanna preparò «un trattato di 70 cartelle per convincere la propria ragazza che i rapporti sessuali prematrimoniali sono compatibili con l'insegnamento di san Tommaso d'Aquino». E ancora, cattoliche le origini di «Lavoro Politico», rivista nata nel '62 a Verona su iniziativa di Walter Peruzzi e punto di riferimento per il movimento trentino.

La «Trilogia romana» di Roberto de Mattei: quando la storia è anche letteratura

La storia può essere spiegata, ma può anche essere narrata. Negli ultimi decenni a raccontarla è stata più la filmografia (cinematografica o televisiva) che la letteratura, talvolta con buoni risultati, talaltra discreti, talora pessimi.

Attacco al sacerdozio, attacco all’Eucarestia

Le profanazioni, le Comunioni sacrileghe, gli errori che spengono la fede nell’Eucarestia, ma anche l’apertura ai divorziati risposati e l’intercomunione con i protestanti… sono tutti oltraggi all’Eucarestia, che, ieri come oggi, resta il bersaglio di satana. Peccati, che esigono la nostra riparazione, la nostra presenza accanto al Tabernacolo, la nostra difesa pubblica dell’Eucaristia, per assicurarci la salvezza nostra e del prossimo e per accelerare l’avvento del Regno di Gesù e di Maria sulla società, Regno che non tarderà ad instaurarsi sulle macerie del mondo moderno.
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!