Nessun Articolo da visualizzare

Articoli Recenti

LA SINISTRA PENSA DI AVER RAGIONE SEMPRE… ANCHE QUANDO SBAGLIA

In un editoriale sul Corriere della Sera, Ernesto Galli Della Loggia dà ragione a Salvini, che però deve essere bloccato perché ha il grave torto di non essere di sinistra

Il passato presente

Il Sessantotto fu una rivoluzione in tutti i sensi. Si inserisce, secondo l’analisi fatta dal prof. Plinio Corrêa de Oliveira in Rivoluzione e Controrivoluzione, in quella «lunga linea rossa», che parte dalla prima rivoluzione, il protestantesimo, passa alla seconda rivoluzione, quella francese e le varie rivoluzioni nazionali come il Risorgimento italiano, per giungere poi alla terza rivoluzione, il comunismo. Con il Sessantotto inizia la quarta rivoluzione, quella più grave perché ha radici profonde in interiore homine. Come scrive Corrêa de Oliveira: «Il ‘68 fu il risultato di una guerra psicologica totale, che ha in mira tutta la psiche dell’uomo,cioè lo lavora nelle diverse potenze della sua anima e in tutte le articolazioni della sua mentalità».

UNA PETIZIONE AL PAPA DAGLI USA. ATTI OMOSESSUALI: CHE COSA PENSA LA CHIESA?

Non avrà risposta, come tutte le altre domande - e nel caso Viganò, più che domande – rivolte direttamente al Pontefice regnante. Ma in...

ECCO LA COMUNITA’ DEI SEGUACI DI DON MILANI : GLI ORCHI ROSSI DEL FORTETO,...

CLICCA SU OGNI VIDEO PER VEDERE GLI ORRORI DEL FORTETO https://www.youtube.com/watch?v=yjnc99F4V70 https://www.youtube.com/watch?v=QibK61O0BhI https://www.youtube.com/watch?v=u_gDn3rw7Uk

Il ’68 non è irreversibile

Il Sessantotto fu un movimento organizzato su scala internazionale da una minoranza organizzata, da una lobby intellettuale, potente e ramificata, che aveva un preciso progetto di trasformazione della società. E che si inserisce all’interno di una rivoluzione più ampia, chiamata “secolarizzazione”. Ma se ne può uscire. Ecco come.
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!