Nessun Articolo da visualizzare

Articoli Recenti

Massoneria e segreti, il mistero della Trilogia romana

  Giovedì 13 dicembre 2018 a Firenze , alle ore 17, presso la Regione Toscana - Sala Gigli, via Cavour,4 - presentazione del libro di...

Piaccia o no, questa è la nostra Rivoluzione Culturale. (Si chiama democrazia)

Quella che fa incattivire gli europeisti e contro cui mobilitano tutte le loro armi lecite e illecite – è la nostra Rivoluzione Culturale.  Il punto è che molte persone (ancora non abbastanza) hanno fatto la Scoperta del Secolo

CHI CRITICA PRESUNTI OMISSIS DI VIGANÒ TACE SULL’OMISSIS PIÙ CLAMOROSO: LA NON RISPOSTA DEL...

Marco Tosatti “Viganò, nuovo comunicato con le stesse accuse e gli stessi omissis”: così un sito paravaticano titola sulla nuova accorata testimonianza, e richiesta di...

Dieci anni di illusioni. Storia del 68

In Italia furono i cattolici i primi a guidare la rivolta. Cattolici i primi due atenei occupati nell'anno accademico '67 - 68: a Trento e a Milano. Cattolici, o perlomeno di formazione cattolica, tutti i primi leader della contestazione: Renato Curcio, Marco Boato, Mauro Rostagno, Nello Casalini (entrato poi nell'ordine dei Frati Minori), Francesco Schianchi, Luciano Pero. Lo stesso Mario Capanna: scrivono Primo Moroni e Nanni Balestrini che nel '67 Capanna preparò «un trattato di 70 cartelle per convincere la propria ragazza che i rapporti sessuali prematrimoniali sono compatibili con l'insegnamento di san Tommaso d'Aquino». E ancora, cattoliche le origini di «Lavoro Politico», rivista nata nel '62 a Verona su iniziativa di Walter Peruzzi e punto di riferimento per il movimento trentino.

XXXI Convegno della Tradizione Cattolica 2018

https://www.youtube.com/watch?v=7ZAI6ANkqrk
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!